Industria e miniere del ferro all'Elba

Condividi

Nel presentare la lunga tradizione mineraria del nostro paese uno spazio deve essere riservato all'attività estrattiva del ferro all'isola d'Elba. Le tracce storiche ci permettono di risalire alla civiltà Etrusca, testimoniata dalla presenza di ritrovamenti archeologici in alcune aree dell'isola. Da allora il prelievo del ferro dai giacimenti isolani è continuato, costituendo una riserva strategica per le diverse popolazioni o proprietari presenti.


Carta geologica dell'isola d'Elba

L'inizio della fase industriale ha comportato uno sfruttamento che si è protratto fino al 1981, anno di chiusura dell'ultimo cantiere. Di tutto questo passato all'isola d'Elba restano ricche testimonianze di luoghi, impianti, cultura del lavoro, oltre ad un inestimabile patrimonio mineralogico, visibile anche a cielo aperto percorrendo i vari cantieri ormai chiusi.

Anche per mezzo della valida collaborazione di un ex minatore, Filippo Boreali, è stato possibile per me presentare il lascito di quella lunga esperienza, sebbene in modo sintetico, ripercorrendo con la fotocamera quanto ci è stato lasciato sul territorio degli ultimi decenni di attività estrattiva.

Vista sull'area di coltivazione Sud , miniera del Ginevro

Filippo, avendo lavorato per trentuno anni alla miniera del Ginevro, anche in galleria, rappresenta oggi il migliore testimone di quell'esperienza, anche per la disponibilità e passione, presentando a turisti o studiosi la storia e i luoghi di produzione, più precisamente nell'area dei Punta Calamita. Malgrado la disponibilità offerta non è stata possibile una collaborazione più diretta anche con personale del Parco Minerario delle zone di Rio marina e Rio Albano, per carenza di risorse nel periodo di visita, fuori stagione. E' stato comunque possibile approfondire in modo autonomo la conoscenza dei resti di questi cantieri, dopo aver contattato l'amministrazione del Parco.

Nella parte sottostante è presente l'indice dei contenuti, con i link ai relativi articoli di approfondimento, nei quali sono presenti anche le gallerie fotografiche e relative descrizioni dei luoghi visitati.

Questo contributo spero possa costituire una ulteriore occasione per valorizzare il grande patrimonio minerario presente nell'isola, dandone una soddisfacente e ulteriore visibilità nel web. 

Ringrazio quindi le persone che hanno dimostrato la loro disponibilità durante i contatti, il Parco Minerario, Filippo e l'associazione Caput Liberum di Capoliveri.

Di seguito i links di riferimento delle due diverse realtà dell'isola, che corrispondono alle due principali aree di attività mineraria.

Parco Minerario

Caput  Liberum

INDICE

CENNI STORICI

  • Il passato pre-industriale: dagli Etruschi a Napoleone
  • L'attività mineraria tra  800 e 900
  • Dal dopoguerra alla chiusura delle  miniere
  • Altiforni a Portoferraio

L'EREDITA' MINERARIA

  • Introduzione: il Parco Geominerario e i siti minerari
  • Rio Albano
  • Rio Marina
  • Altri siti: Terra Nera, Capo Bianco, Ortano
  • Calamita: cantiere Vallone, Ginevro, Sassi Neri

DOCUMENTI

  • Libri, video

 

Condividi
Joomla templates by a4joomla