L’autunno a Chernobyl – #5: solitudine a Pripyat

Siamo quasi giunti alla chiusura di questo viaggio autunnale nelle terre contaminate della Polesia, la regione paludosa a nord dell’Ucraina. La sera, sedendo su un letto al dodicesimo piano di un hotel a Kiev, la mente tornava ai primi momenti della giornata. Dovendo connettere tra loro, con un filo narrativo, … Leggi altro

Quarta tappa: “I Paesaggi dell’Industria”, mostra – Napoli, 9 – 23 aprile 2013

paesaggi_a_napoli

Ecco quindi la quarta tappa della  mostra “I Paesaggi dell’Industria”, allestita  presso uno spazio splendido, in uno storico palazzo liberty di Napoli. Il 9 aprile 2013 si è tenuta la presentazione della mostra  itinerante che, come  mostrano altri articoli del blog, viaggia di città in città. Sarà aperta fino al … Leggi altro

Schio (VI), 23/11/2012: incontro fotografico con derelictanet

cfs-nimis-flyera6

La sera di venerdì 23 novembre, al Circolo Fotografico Scledense di Schio (VI), ho tenuto una presentazione  dell’attività di derelicta.net, con la  proiezione di circa 240 fotografie  scattate  negli anni di attività in Italia ed in Europa. Nel rispetto del titolo della serata, “Archeologia  Industriale”,  ho mostrato i luoghi visitati … Leggi altro

Doppiozero.com: una collaborazione fotografica

logodoppiozero

Di recente la rivista web Doppiozero ha pubblicato il terzo articolo riguardante l’attività di Derelicta.net. Lo scopo della collaborazione è rendere visibile il risultato di esplorazioni di luoghi, condotte nel corso degli anni nel nostro continente europeo. Da tempo Derelicta.net si è ricavato uno spazio di riferimento nel mondo virtuale … Leggi altro

L’autunno a Chernobyl – #4: sui tetti di Pripyat

foto 1e

“Occhi bianchi sul pianeta Terra”, era il titolo di un film di fantascienza, del 1975. Come il protagonista, in questa terza giornata nella Zona di Esclusione, ebbi la sensazione di vivere la condizione dell’unico superstite. A Pripyat la cancellazione delle visite turistiche, unita alla rarissima presenza di personale di sorveglianza, … Leggi altro

L’autunno a Chernobyl – #3: un volto meno turistico della Zona di Esclusione

_FOT5115

Delle sostanziose colazioni di Chernobyl avevo già raccontato nel precedente tour. Il nutrimento la mattina del 20 Novembre consisteva in un piatto di pasta accompagnato da un pezzo di fegato, segnando l’ingresso nei nostri stomaci della cucina ucraina. La carica energetica ci avrebbe permesso di rimanere al freddo e alle … Leggi altro

Industrial Revolution – Otolab\Derelicta live 5\5\12 Segrate (MI)

Derelictanet_otolabf

Trovo molto interessante che  Derelicta.net  sia stato di recente molto coinvolto da diverse  realtà del panorama artistico e culturale del nostro paese, più o meno note.  Si spera che l’impegno intenso dedicato per alcuni anni ad aspetti relativi all’abbandono sia entrato finalmente  nella fase del raccolto. In questo caso la … Leggi altro

Mostra “I paesaggi dell’Industria”, dal 3 al 15 Maggio 2012, a Milano.

mostra_i_paesaggi_dell_industria_web

Derelicta.net  con la  sua multiforme  presenza  nei luoghi in abbandono percorre anche territori più pertinenti alla fotografia  industriale, spaziando dal paesaggio disegnato dalle ciminiere ancora  fumanti, ai residui delle dismissioni recenti o del precedente secolo. Estraendo dall’ archivio fotografico personale  immagini relative al nostro patrimonio minerario parteciperò al progetto fotografico … Leggi altro

Ucraina 21 Agosto 2011: il paesaggio minerario e la viscosa

_FOT2015

Raccontavo del cambio di rotta positivo registrato nel nostro arrivo a Chervonograd, quando il tour sembrò prendere quella giusta  piega che  era stata sperata sin dalla sua pianificazione. Il giorno 21, l’ultimo, poteva  confermarsi il nuovo corso? No. La mattina  del 21 Agosto 2011 il nostro autista  era scomparso. Io … Leggi altro

Ucraina 20 Agosto 2011: le miniere di Chervonograd

_FOT1873

I trasferimenti quotidiani del viaggio hanno contribuito forse maggiormente al bagaglio di esperienze riportato in patria. Quadretti periferici ed extraurbani arricchivano l’immagine che andava delineandosi in noi dell’Ucraina. Quello che andava in scena era un quotidiano quasi esotico, non così profondamente diverso ma non rispondente alle regole che rigidamente sono … Leggi altro