Poster geologici della Sardegna, da minieredisardegna.it

In Sardegna la tradizione mineraria rimane viva nella memoria di coloro che  hanno lavorato nel settore, e per l’opera di persone interessate al tema, promuovendo attivi progetti di ricerca e divulgazione.
Alcuni membri del sito web minieredisardegna.it hanno curato e pubblicato quattro documenti in formato poster, basati sulla medesima carta geologica di base, che rappresentano altrettanti aspetti rilevanti della cultura mineraria: la presenza di miniere sul territorio sardo, le tipologie di minerali, monumenti geologici e fossili.
Le carte possono trovare un impiego in ambito didattico. Sono corredate di ulteriori informazioni quali siti web, musei, siti minerari, inclusi quelli turistici, luoghi di interesse, oltre ad una serie di fotografie degli esempi più rilevanti.
La scala 1:450.000 consente una visione generale dei siti indicati, elencati nella parte sottostante della carta. Le dimensioni di circa cm 100 x 70 ne permettono una chiara lettura.
Sono in vendita e reperibili contattando Massimo Scanu all’indirizzo del sito web: www.minieredisardegna.it.

Di seguito si riprende il testo della presentazione delle quattro carte.

Il Progetto: Poster Geologici della Sardegna

Autori
Massimo Scanu: ingegnere ambientale georisorse gestore del sito minieredisardegna.it
Sandro Mezzolani: grafico, Edizione Si.Me.
Il Progetto
Carta delle Miniere della Sardegna
Carta dei fossili della Sradegna
Carta dei Minerali della Sardegna
Carta dei Monumenti Geologici della Sardegna

Descrizione
Conoscere la Sardegna significa conoscere anche gli aspetti geologici, paleontologici e mineralogici della nostra Isola;
La Sardegna conserva tesori minerari che vennero ricercati già nell’antichità, ma che solo dalla fine dell’800 divennero l’obiettivo di innumerevoli compagnie Minerarie Europee. L’epopea mineraria ci ha lasciato le affascinanti strutture e gli scavi in ogni area della nostra isola.
Inoltre le antiche rocce conservano le prove della vita tra le ere geologiche: i fossili di animali e di vegetali, dal cambriano fino al quaternario.
Alcuni rarissimi o addirittura unici sono i numerosi minerali ritrovati nelle discariche minerarie, dai ricercatori e dai collezionisti ed ancora tanti e diversificati i paesaggi e le forme geologiche che la natura ha prodotto sull’ ”Isola Bella”, come la chiamava Domenico Lovisato.
Partendo da queste peculiarità di archeologia mineraria, ma anche geologiche, paleontologiche e mineralogiche, abbiamo realizzato un progetto che permette di trasmettere a chiunque la cultura geo-mineraria della nostra terra; il progetto si presenta sottoforma di 4 poster didattici e si rivolge principalmente alle scuole, utilizzando un linguaggio ed una grafica semplificata che chiunque può recepire.
Il formato scelto è appunto quello del poster, da appendere e da consultare; infatti la scala della carta 1:450.000 sarebbe poco utile in escursione, ecco perchè non è stato scelto il formato pieghevole.

La carta delle Miniere della Sardegna
Presenta:
una colonna di 29 foto di siti minerari, suddivisi per aree geografiche Sarde.
una carta geologica in scala 1:450.000 in cui sono evidenziati 164 siti minerari di particolare interesse; E’ inoltre presente una legenda geologica semplificata con i principali eventi metallogenici sardi.
una sezione dedicata alle miniere turistiche, con info e numeri utili.
un’altra sezione dedicata alle informazioni per il turismo minerario e per la ricerca storica.
Alla base della carta sono posizionate le 10 strutture/associazioni che hanno promosso il progetto.ù

La carta dei Fossili della Sardegna
Presenta:
una colonna di 36 foto relative a reperti paleontologici classificati, suddivisi per aree geografiche Sarde.
una carta geologica in scala 1:450.000 con relativa legenda semplificata.
una scala cronologica aggiornata al 2009 (Geological Time Scale).
La carta inoltre è pensata per promuovere le collezioni paleontologiche conservate nei musei della Sardegna e presenta a tal proposito un elenco di strutture museali sia attive che inattive.
Alla base della carta sono posizionati i 10 musei che hanno promosso il progetto.

La carta dei Minerali della Sardegna
Presenta:
una colonna di 30 foto relative a minerali sardi appartenenti a collezioni private.
una carta geologica in scala 1:450.000 con relativa legenda semplificata arricchita dalla descrizione dei principali eventi metallogenici.
la descrizione delle principali classi mineralogiche.
le località di interesse mineralogico.
siti internet, Enti e Musei di riferimento
sistemi cristallografici principali.
Alla base della carta sono posizionati le 8 strutture/musei che hanno promosso il progetto.

La carta dei Monumenti Geologici della Sardegna
Presenta:
una colonna di 30 foto relative ai più importanti monumenti geologici della Sardegna.
una carta geologica in scala 1:450.000 con relativa legenda semplificata, nella quale alcuni monumenti geologici sono collocati geologicamente e cronologicamente.
L’elenco comprendente 211 monumenti geologici (carsici, geologici, idrogeologici, paleontologici, petrografici, vulcanici).
Alla base della carta sono posizionati le 9 strutture/musei che hanno promosso il progetto.

About admin

Si veda la pagina di presentazione su Derelicta.net: http://www.derelicta.net/index.php/presentazione
Tagged  , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.